Cisco lancia Wi-Fi 6: una nuova era del wireless

  • Cisco lancia Wi-Fi 6: una nuova era del wireless

    Cisco lancia Wi-Fi 6: una nuova era del wireless

    Cisco ha da poco annunciato il lancio del Wi-Fi 6, permettendo alle aziende e organizzazioni di entrare in una nuova era della connettività wireless, perchè questo nuovo standard ridefinirà infatti quello che le aziende potranno fare. Oltre a ciò, Cisco ha ingrandito la gamma di soluzioni di reti per campus con uno switch core progettato appositamente per il networking cloud-scale e grazie all’abbinamento con un potente software di automazione e analisi con una serie completa di switch, access point e controller di nuova generazione, Cisco consentirà di realizzare un'architettura wireless-first ed end-to-end, unica sul mercato.

    Questi nuovi standard, basati sulle stesse innovazioni wireless del 5G, rivoluzioneranno come le aziende e i consumatori interagiranno con il mondo. Il WI-Fi 6 infatti non solo sarà molto più veloce ma offrirà fino al 400% di capacità in più e sarà più efficace in ambienti ad alta densità, come ad esempio stadi e sale conferenze. Altro plus sarà la minore aggressività nell’utilizzo delle batterie dei dispositivi connessi.

    Ecco le caratteristiche del sistema:

    - Access Point Wi-Fi 6: I nuovi access point della gamma Catalyst e Meraki non forniscono solo il nuovo standard Wi-Fi 6. Grazie a chipset custom e programmabili e ad innovative funzionalità di “analytics”, i nuovi AP Cisco offrono una rete wireless più intelligente e sicura. I nuovi access point sono anche multi standard, dando la possibilità di comunicare con più protocolli IoT, tra cui BLE, Zigbee e Thread.

    - Switch Core per Reti Campus: Cisco grazie alla famiglia di switch core Catalyst 9600 supera le aspettative. Per garantire l'esperienza wireless più sicura ed efficiente, le aziende hanno bisogno di un unico fabric di rete che metta insieme wired e wireless. Progettato come l’evoluzione del Catalyst 6000, che si è presentato il prodotto di rete di maggior successo nella storia di Internet, il Catalyst 9600 sarà il pilastro della prossima generazione di reti aziendali “intent-based”.

    - Nuove risorse per gli sviluppatori: Wi-Fi 6 e 5G rappresentano oggi un'incredibile opportunità per gli sviluppatori. Per permettergli di realizzare le esperienze coinvolgenti che questi nuovi livelli di connettività promettono, Cisco introduce DevNet Wireless Dev Center. DevNet, la piattaforma di Cisco per gli sviluppatori, propone laboratori di training, sandbox e risorse di sviluppo che consentono di ideare applicazioni wireless rivoluzionarie. Le piattaforme di accesso Cisco Catalyst e Meraki sono aperte e programmabili fino al livello del chipset, permettendo alle applicazioni di sfruttare la programmabilità della rete in modi nuovi ed entusiasmanti.

    - Nuove partnership nell'Ecosistema: prima dell’introduzione dei suoi access point Wi-Fi 6, Cisco ha realizzato dei test di interoperabilità con Broadcom, Intel e Samsung per ovviare alle inevitabili mancanze che si riscontrano con un nuovo standard. Samsung, Boingo, GlobalReach Technology, Presidio e altre realtà convoglieranno presto nel progetto Open Roaming guidato da Cisco per risolvere uno dei più grandi punti critici odierni del wireless. Il progetto Cisco Open Roaming vuole rendere più facile e sicuro il passaggio tra le reti Wi-Fi e LTE, così come ad integrare il Wi-Fi pubblico.

    "Ogni salto generazionale compiuto nella connettività ha prodotto un'ondata di profonda innovazione. 5G e Wi-Fi 6 rappresentano una nuova era", ha annuciato David Goeckeler, EVP e General Manager, Networking and Security Business di Cisco. "Gli sviluppatori stanno già creando la prossima generazione di esperienze immersive wireless-first. Con miliardi di cose che si connettono alla rete, questa crescita creerà una complessità senza precedenti per l'IT. Cisco sta sviluppando un'architettura di rete multi-dominio per semplificare la complessità per l'IT, permettendo ai CIO di ottenere risultati in linea con il loro programma di innovazione".

    Wireless-first, cloud-driven, data-optimized

    Wi-Fi 6 e 5G rappresentano una grandissima opportunità per tutti, ma necessitano di grandi sforzi da parte delle aziende. Oggigiorno, il luogo di lavoro è ovunque ci si trovi a lavorare. Gli utenti sfruttano maggiormente i dispositivi mobili e non tollerano tempi di inattività. Per soddisfare queste necessità, la rete deve essere:

    - Wireless-first: oggi le tecnologie mobile rendono più semplice ogni tipo di attività. È più facile collaborare al lavoro, acquistare per i consumatori, apprendere per gli studenti, da qualsiasi luogo. Per assicurare la miglior esperienza wireless, l'IT deve guardare oltre il Wi-Fi e tentare di offrire un'esperienza end-to-end completa, garantendo sicurezza, affidabilità e prestazioni costanti.

    - Cloud-driven: il cloud offre una scalabilità senza paragoni. Cisco impiega il cloud per innovare più velocemente. Il cloud inoltre aiuta l'IT ad essere proattivo, fornendo insight globali e le best practice che permettono di fronteggiare i problemi prima che abbiano un impatto sugli utenti.

    - Data-optimized: la rete offre milioni di dati, come ad esempio il contesto sugli utenti, la loro esperienza e le loro vulnerabilità. Grazie a potenti tool di “analytics”, è possibile realizzare nuove soluzioni capaci di ottimizzare le operazioni IT, supportare decisioni aziendali più efficaci, offrire soluzioni di sicurezza innovative e coinvolgere i clienti in modo più significativo.

    Negli ultimi due anni, Cisco ha sviluppato le sue soluzioni per il networking intent-based per preparare i clienti alle sfide del futuro. I nuovi access point e gli switch per campus di Cisco sono ideati infatti per il networking “intent-based” e rappresentano il culmine del duro lavoro di Cisco per reinventare l'intera gamma di soluzioni per l'accesso.

    Vuoi sapere di più del Wi-Fi6 di Cisco? Contattaci!


    Iscriviti subito alla newsletter Ribo